I paesi sono diversi per uscire da una recessione , dicono gli esperti : la traiettoria
va a tre lettere - L, U , V. Non essere esclusa e una nuova crisi , se scoppiare
bolle di mercato delle attività

Uscire da una recessione seguirà la traiettoria della LUV, gli analisti hanno concluso un marketing
gruppo WPP. L-recessione prolungata attende l'Europa occidentale, gli Stati Uniti
lungo il percorso di U lenta ripresa, e paesi emergenti BRIC (Brasile,
Russia, Cina, India) è in attesa di una rapida V-per uscire dalla crisi. Ricostruzione
non essere sincronizzati, in contrasto con la fase acuta della crisi, quando la traiettoria
partita, e credere in Goldman Sachs: le economie emergenti nel 2010
mostrano una crescita del 7, 3% ha sviluppato - solo l'1, 9%, il loro ruolo ridotto. Il calo della produzione
negli Stati Uniti continueranno nei prossimi anni, scrivono gli analisti della banca, recupero
stenta a decollare in quanto i consumatori hanno perso il vecchio meccanismo di finanziamento del debito.
Vi è un rischio che tagliare la spesa come collasso crisi
misure annunciate mintorgovli Stati Uniti il ​​Venerdì. I consumatori americani non sono più
non può più essere il motore della crescita economica mondiale, dice l'investitore
George Soros (citato da Bloomberg). Le imprese europee hanno anche improbabile per espandere
operazioni e di aumentare la spesa e un mercato del lavoro debole tratterrà potrebrashody,
credono in Goldman Sachs. Esagerare il successo dell'economia cinese e il blocco
mercati emergenti non, mette in guardia Direttore del Dipartimento di analisi
Risparmio Nicholas Kashcheev. La crisi è iniziata negli Stati Uniti, è andato per sei mesi
in Europa e in altri sei mesi - in Cina, ha ricordato Kascheev se la situazione
negli Stati Uniti e in Europa peggiorano, la Cina non è in grado di tenere il passo. Ma l'ingresso del nuovo
una recessione che minaccia ancora l'economia mondiale sarà di nuovo allo stesso tempo.
"Anche se la ripresa è molto lenta, i prezzi delle attività rischiose sono cresciuti troppo
duro e veloce rispetto ai fattori macroeconomici, "- scrive in
FT professor Nouriel Roubini. L'inflazione della bolla speculativa globale
provocato un'ondata di liquidità e prossimi allo zero i tassi di interesse e un indebolimento
politica monetaria (il tasso di base negli Stati Uniti - 0-0, 25%), ma la bolla presto
o poi esploderà, ne sono sicuro Roubini, e sarà il più grande sincronizzato
esplosione nella storia. Ripresa economica globale potrebbe esaurirsi,
Soros è d'accordo, e nel 2010-2011. possibile nuova fase di recessione. "Quanto più a lungo
prende una svolta, più credere in essa, ma l'umore prevalente è di gran lunga
allontanato dalla realtà. "

Share This Post: