Nel secondo trimestre del 2010, la percentuale di consumatori di credito in Ucraina
è diminuito - dal 12% al 10 %, nonostante la ripresa di alcune banche
credito al consumo .

La quota di consumatori che detenere liquidità dal 33% nel primo trimestre al 43%
nel secondo trimestre. Per tali conclusioni società GfK Ucraina sui risultati di
studi di servizi bancari ai privati ​​nel secondo trimestre
2010. L'accumulo di denaro è anche la più attraente
metodo di preservare e aumentare le risorse per coloro che desiderano risparmiare denaro
42% nel secondo trimestre, rispetto al 34% nel primo. "Stiamo assistendo
aumentare la percentuale di coloro che detengono e coloro che stanno progettando di farlo. Così come i loro propri
risparmi stanno diventando sempre più popolare fonte di finanziamento dei grandi
shopping "- ha commentato un anziano ricercatore società GfK Ucraina
Irina Ippolitov. Ha aggiunto: "Allo stesso tempo, la maggior parte dei consumatori
riserve di liquidità, in gran parte in valuta locale. Questo crea un potenziale
per un'ulteriore crescita di depositi bancari ". Inoltre, nonostante la ripresa del
alcune banche nel credito al consumo nel secondo trimestre del 2010
la percentuale di consumatori di credito in Ucraina ha continuato a diminuire - dal 12%
nel primo trimestre al 10% nel secondo trimestre. Consumatori, portando grandi
acquisto, ha cominciato a concentrarsi su più fondi interni e l'accumulo di
- 60% nel secondo trimestre, contro il 56% nel primo trimestre, che dà motivi
sostengono che il ripristino del credito al consumo sarà lenta.
Secondo l'indagine, mentre nel secondo trimestre del 2010
ha visto un aumento della popolazione di interesse per il risparmio. Dal momento che la percentuale di utenti
di conti di deposito e di risparmio è cresciuto da 5, e 9% nel primo trimestre a 7, 1%
nel secondo trimestre, e la percentuale di coloro che non si ha intenzione di salvare, diminuzione
dal 54% al 48%, rispettivamente.

Share This Post: