Il volume di costruzione di nuove abitazioni residenziali negli Stati Uniti a gennaio con . è diminuita
16, 8 % rispetto a dicembre , a 466 mila unità. Questo è il più basso
per il tempo di tali statistiche , che il Ministero del Commercio
paesi avvio nel 1959.

In termini annuali, il calo è stato 56, e il 2%. Relativa massime prestazioni
Gennaio 2006, quando il paese ha cominciato a costruire due, tre milioni di case caduta
era di circa 80%, secondo la CNN. Il volume di costruzione di nuove case su una
famiglia, che gli esperti considerano mercato "core" immobiliare statunitense, in
Gennaio sono diminuite del 12 2% rispetto a dicembre, a 347 mila unità. Volumi
condomini sono stati ridotti del 25% rispetto a dicembre,
a 114 mila unità. Inoltre, il numero di autorizzazioni rilasciate per la costruzione
nuove case è sceso nel mese di gennaio per 4, 8% rispetto a dicembre e il 50, 5%
- Su base annua. Tasso simile di declino nel settore edilizio può
segnale di un ulteriore deterioramento dell'economia statunitense, il più
quali sono i problemi del mercato immobiliare ha portato il paese, secondo molti economisti,
alla crisi globale del credito. Tuttavia, alcuni analisti ritengono che
calo delle nuove costruzioni può contribuire a ripristinare
di mercato. Il fatto che gli sviluppatori continuano a costruire nuove case, anche
dopo il vero americano bolla del mercato immobiliare scoppiare. Come risultato di mercato
era saturo di un grande stock di case invendute. Aumentare il numero di
preclusione del bene ipotecato anche ha reso le banche del paese
il suo contributo alla crescita del numero di oggetti in vendita. Esperti
credo che, come domanda di abitazioni rimane debole, riducendo il
volume di nuove abitazioni solo aiutare "'stock di invenduto razgresti
case, come acquirenti restituito al mercato e stabilizzare i prezzi in calo.
Ripristino del mercato immobiliare statunitense, a sua volta, potrebbe essere l'inizio
produzione dell'economia e, di conseguenza, le altri grandi economie del mondo della
l'attuale recessione.

Share This Post: