Leadership preparando per una possibile pandemia di suini
l'influenza vaccino e farmaci grandi acquisti per il trattamento di
questa malattia .

Società farmaceutica GlaxoSmithKline riconosce sorte a causa di
la minaccia di una pandemia di panico, è riuscita ad aumentare significativamente i loro ricavi.
Già nel mese di settembre, GlaxoSmithKline offre primo vaccino al mondo contro la suina
l'influenza. Il governo britannico ha ordinato 60 milioni di dosi del farmaco.
Molti paesi sono anche prodotti da acquistare GlaxoSmithKline farmaco Relenza,
che aiuta ad affrontare i sintomi della malattia. Ciò significa che
Glaxo, come molte altre aziende farmaceutiche non guadagnano male
per l'influenza suina. Fin dall'inizio, questa preoccupazione ha venduto British Medical
farmaci vale 3 miliardi di sterline. Il capo della GlaxoSmithKline, Andrew Witty
riferito che la società è pronta a combattere la pandemia. Secondo lui, grazie alla
investimenti, che negli ultimi tre anni e mezzo sono stati
miliardi di sterline, la pianta potrebbe presto aumentare la produzione.
L'azienda farmaceutica Roche Holding AG, a sua volta, ha sostenuto
per avviare i programmi per ridurre il prezzo del suo farmaco Tamiflu, utilizzato anche
per il trattamento dell'influenza suina nei paesi in via di mezzo, e ha permesso
pagare per essa per diversi anni. Medicina sarà
5-6 euro, mentre il prezzo standard per confezione di Tamiflu
12 euro. Il programma sarà aperto a 70 membri del Global
Alleanza per i Vaccini e vaccinazioni. Fa eccezione l'India, che
ha venduto il farmaco Tamiflu analogico. Come precedentemente riportato, il costo di eventuali
La vaccinazione contro l'influenza suina di mercato è stimato a 10-20 miliardi di dollari.

Share This Post: