I campi di petrolio si stanno esaurendo rapidamente record,
e depositi di minerali sono stati i loro picchi di produzione . Di conseguenza , già
a partire dal 2010 ci sarà una grave carenza di "oro nero" .
Questa è l'opinione del capo economista internazionale dell'Energia
(AIE) , Fatih Birol .

Come il canale televisivo "Vesti", i risultati AIE si basano sulla completa prima
studio dello stato di oltre 800 giacimenti petroliferi in varie parti del
mondo. Essi rappresentano circa il 75% del totale delle riserve mondiali di petrolio. Su
capo economista della IEA stima, l'economia mondiale già nel 2030 a
di trovare almeno "sei nuovi Arabia Saudita" per soddisfare le loro
la necessità di "oro nero". "Dobbiamo abbandonare l'olio prima di
è finita, "- sottolinea Fatih Birol Vale la pena notare che la questione.
provenienti crisi petrolifera è attesa da tempo. Molti operatori sono assicurate
che subito dopo l'economia mondiale dalla crisi, la domanda di petrolio
una rapida crescita record, che alla fine innescare un forte
aumento in oro nero, e causerà una crisi energetica. Di più
alla fine di aprile. , L'analista della Deutsche Bank Paolo Sankey ha detto che la transizione
del XX secolo nel XXI segna il tramonto dell'era del petrolio. Secondo gli esperti, la mancanza di
investimenti in progetti di petrolio porterà inevitabilmente ad una carenza di petrolio l'attivazione di
domanda e, di conseguenza, per tornare i prezzi a livelli record. Dall'altro
mano, i prezzi elevati del petrolio accelera la transizione verso altre fonti energetiche,
che sarebbe un serio problema per il più grande esportatore al mondo di nero
Gold - Arabia Saudita, e per la sua più grande cliente - gli Stati Uniti, ritiene che
Senski. Tuttavia, se qualche mese fa, parlare di un imminente energia
crisi sembra esagerato, ma di recente - sullo sfondo di un forte
crescita della domanda di questa materia prima - è apparso chiaro che le previsioni pessimistiche
potrebbe presto diventare realtà. Così, la settimana scorsa, l'American Petroleum Institute
Dati (American Petroleum Institute, API) ha pubblicato mostrando che
scorte commerciali di greggio negli Stati Uniti per il periodo dal 17 luglio al 24 luglio 2009
è stato aumentato di 4 milioni di barili. La crescita delle riserve di petrolio è stata una completa sorpresa
per gli analisti, che credevano che sarà ridotto di 1, 3 milioni di barili. Ma anche
Nonostante questo i prezzi mondiali del petrolio sono stati fissati alla fine dello scorso
oro nero della settimana per la prima volta da tanto tempo ha superato i 70 dollari / barile.,
e in generale la scorsa settimana, i prezzi del petrolio sono aumentati del 2%. Nel frattempo, il
ulteriore aumento del prezzo dell'oro nero hanno parlato molti dei maggiori analisti.
Così, a fine luglio, banca statunitense Goldman Sachs ha pubblicato le sue previsioni
alla fine del 2009, secondo cui il prezzo del petrolio salirà a 85 dollari al barile.
Secondo gli analisti della banca, il recente calo dei prezzi e l'indebolimento dei principali
performance del mercato petrolifero sono temporanei. Domanda di petrolio continuerà a
stabilizzazione dell'attività industriale negli Stati Uniti e le prospettive economiche positive
la crescita in Cina.

Share This Post: